Installazione del nuovo Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico e Accettato

Lascia un commento

Il Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico ed Accettato per la Giurisdizione Massonica italiana Pot.’.mo Fr.’. Gino Da Prato 33.’. è stato ritualmente installato a Napoli il 4 novembre scorso.
Egli regnerà per il novennio 2016 – 2025.
Il precedente Sovrano, Pot.’.mo Fr.’. Fulvio Di Trapani 33.’., gli ha conferito, insieme alle Insegne del Comando, i poteri già a Lui trasmessi, nel 2007 a.’. D.’., dal 1° Sovrano, Pot.’.mo Fr.’. Domenico Manno 33.’.
Sovrani e Fratelli provenienti dalla Slovenia, Bulgaria, Libano, Repubblica Ceca, Camerun, Romania, Belgio e Francia hanno impreziosito, con la loro presenza, la Cerimonia.
Fra di Loro va rilevata la presenza del Presidente di turno dell’AIME (Alliance Massonique International Ecossaise) Pot.’. Fr.’. Marcel Dobill 33.’.;
il Presidente di turno della Confederazione pan-europea dei Supremi Consigli di R.’. S.’. A.’. A.’.; Pot.’.mo Fr.’. Ruslan Oprescu 33.’.;
il Sovrano Gran Commendatore del S.’. C.’. del Belgio Pot.’.mo Fr.’. Jacques Mathieu 33.’.;
ed il Sovrano Gran Commendatore del S.’. C.’. di Francia Pot.’.mo Fr.’. Claude Collin 33.’.
L’Illustrissimo e Venerabilissimo Gran Maestro della Gran Loggia Massonica Generale Italiana, Pot.’.mo Fr.’. Vincenzo Frajia 33.’. ha portato il saluto e la gioia Sua Personale, delle Logge, dei Maestri Venerabili e dei Fratelli alla Sua obbedienza.
Egli, nella sua allocuzione, ha sottolineato l’indissolubile legame Iniziatico, Tradizionale e Strategico che unisce la GLMGI al Supremo Consiglio e che configura la monolitica Piramide dal 1° al 33° Grado del R.’. S.’. A.’. A.’. per l’Italia.

Il giorno seguente il passaggio delle Insegne si è completato, come da tradizione, nella Sala del Trono di Castel del Monte, dove il Sovrano ha ricevuto l’anello a tre fasce simbolo della Suprema Funzione.

Contattaci. La nostra istituzione organizza riunioni aperte al pubblico in cui è possibile incontrare dei Massoni e porre loro delle domande.